offscreen, offagency

 

succede sempre il lunedì o il giovedì, finisco spesso in un poltiglio di lingue misto a confessioni che pronuncio ma che non mi rendo conto stiano uscendo dalla mia bocca. sessioni terapeutiche? no, lezioni di francese. oggi è così che è iniziata, con qualche lacrima nervosa. impotenza, perdita di controllo, sensazione di sconfitta: mi capita di rado di arrivare al limite.
per fortuna ieri offscreen è stato spedito, e se sono fortunata un Berlino-Parigi per una delivery lo si riesce a fare in un paio di giorni. se solo potessi buttarmici a capofitto sin da ora, lanciarmi fra bit e pixel e leggere storie di chi a sua volta è arrivato – col senno di poi con successo – a chiudere una porta e avere il coraggio di stare a vedere quale si sarebbe aperta. senza nessun ‘what if’.

maledetto senno di poi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...