25.07

 

ho sempre amato il 25 luglio.

più del primo giorno di scuola, più di Natale, Pasqua o Capodanno; più del primo maggio o del 15 di agosto.
se a Capodanno si contano i secondi che ti separano dalla mezzanotte, il 25 luglio si contano gli attimi significativi di tutti gli anni vissuti. un consistente dispendio di energie, se si considera come questi siano in grado di cambiare e rimescolarsi anche soltanto a distanza di un anno.

ho sempre amato il 25 luglio perché si va indietro nel tempo.
ma non si trovano mai le risposte a quelle che sono più o meno sempre le stesse domande.

amo il 25 luglio perché nonostante per me significhi tutto questo, lui è capace di arrivare e poi sparire ancora prima di tramontare, pronto ad aspettarmi dalla parte opposta del Sole con la stessa manciata di domande irrisolte.

che il ventisettesimo giro di giostra cominci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...